Intitolata a Martina Zancan aula in Corte d’Appello

Cari Colleghi,

nella mattinata di ieri, 8 settembre 2022, si è tenuta la cerimonia di scopertura della targa di intitolazione di una delle aule poste al primo piano presso la Corte di Appello civile di Venezia, alla cara Amica e Collega Martina Zancan, cui la nostra A.T.A. è intitolata.

La intitolazione è stata promossa su istanza del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e, per esso, dalla Presidente Federica Santinon ed accolta dal Presidente della Corte, Dott. Carlo Citterio. Nel corso della cerimonia altra aula, posta al secondo piano della Corte, è stata intitolata al Dott. Maurizio Gionfrida, già Presidente del Tribunale di Venezia.

Alla cerimonia erano presenti la Presidente del COA, Avv. Federica Santinon, il Presidente della Corte di Appello, Dott. Carlo Citterio, i Consiglieri dell’Ordine, magistrati, amici e parenti dell’Avv. Zancan e del Dott. Gionfrida, nonché, in rappresentanza dell’ATA ANF Venezia “Martina Zancan”, il Segretario Avv. Piero Gallimberti, il Consigliere Nazionale, Avv. Andrea Franco e la Presidente del Comitato Pari Opportunità del COA di Venezia, Avv. Valeria Mazzotta.

Il marito di Martina, Dott. Alberto Alzetta, ci ha regalato le sue parole di ringraziamento, che ha voluto condividere con noi:

Buongiorno, prendo brevemente la parola per ringraziare la Corte d’Appello di Venezia nella persona del suo Presidente dott. carlo Citterio e l’Ordine degli Avvocati di Venezia nella sua collegialità ed in particolare l’Avv. Fabiana Danesin, per aver consentito di realizzare un mio grande desiderio per onorare la memoria di Martina.

Questo è un giorno di grande gioia ma allo stesso tempo di intenso dolore.

Gioia per aver realizzato il mio sogno di contribuire a lasciare un segno, un ricordo di Martina in queste aule dove tanto tempo ha trascorso e dove si è fatta conoscere, apprezzare e voler bene da colleghi e magistrati.

Spero che quando lavorando vedrete questa targa la vostra mente torni al suo sorriso e alla sua gentilezza oltre che alla sua indiscussa professionalità. Insomma, a quel suo saper essere una persona speciale che ha consentito che questo non comune riconoscimento sia risultato fortemente sentito e voluto da tutti voi.

Dolore perché mai avrei pensato di dover partecipare ad una commemorazione di mia moglie.

Purtroppo, una targa, non potrà mai colmare il vuoto e la disperazione che la sua inaspettata, crudele e prematura scomparsa avvenuta oggi, esattamente diciotto mesi fa, hanno lasciato, ma spero serva a prolungare la memoria della grande bellezza della sua persona e dell’impegno che metteva nell’esercitare la sua amata professione di avvocato. 
Grazie di cuore a tutti voi.”

 

 

Dai voce ad ANF, condividi!

©2022 A.N.F. Venezia All Rights Reserved